L’associazione

logo linea

Linea d’acqua si propone di promuovere esperienze espressive che abbiano come finalità il benessere della persona, per rispondere alle sfide che il lavoro di cura ci propone ogni giorno e alla necessità di creare spazi di pensiero e di risonanza in un dialogo aperto ai diversi operatori. Il Direttivo è costituito da professioniste Neuropsichiatri infantili, psicoterapeuti psicoanalitici, arte terapeuti,  che hanno maturato la loro esperienza nella realtà pubblica universitaria dell’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino e hanno sviluppato il loro pensiero attingendo al modello psicodinamico.  L’Associazione, che non persegue fini di lucro, svolge la sua attività nel settore della promozione della salute attraverso la cultura e l’arte, in tutte le sue forme. L’oggetto dell’associazione è la progettazione e gestione di laboratori di Arte e di Arte Terapia di gruppo ed individuali, in contesti di cura quali Ospedali, Day Hospital, Comunità, RSA, Centri Diurni, Servizi Territoriali;

Gli obiettivi dell’associazione Linea d’acqua sono:
• Promuovere il benessere psico-fisico e la salute della persona attraverso l’utilizzo di esperienze artistiche;
• promuovere, ampliare e diffondere la conoscenza e l’utilizzo delle attività espressive anche attraverso  avvenimenti informativi, divulgativi, scientifici;
• promuovere la cultura e la creazione artistica quali fattori di sviluppo sociale e individuale;
• promuovere la diffusione delle attività espressive in un’ottica di accessibilità, pari opportunità, apprendimento ed educazione permanente;
• operare in una prospettiva di multi/inter-disciplinarietà e interculturalità al fine di favorire lo scambio e i contatti tra persone, enti (pubblici e privati), associazioni e scuole di ogni ordine e grado;
• favorire lo scambio, l’incontro, l’aggregazione di istanze artistiche volte a creare nuovi modelli di rapporti sociali, ambientali, culturali (individuo –   ambiente sociale – paesaggio) e condivisione dei saperi;
• favorire il dialogo tra le diverse figure professionali che intervengono nell’ambito delle terapie espressive, anche al fine di sviluppare gli studi sull’efficacia dei metodi utilizzati;
• promuovere attività di ricerca ed approfondimento delle terapie espressive;
• fornire strumenti alternativi alla parola per esprimere emozioni in contesti in cui possono essere accolte, contenute e comprese;
• incoraggiare attraverso attività artistiche lo sviluppo di un rapporto tra uomo e ambiente che consideri la natura un bene comune.